L'Ass.ne NON SOLO VELA di Genova è un'associazione di volontariato costituita nel 1993 a seguito di un lavoro di progettazione svolto da alcuni suoi membri per l'Assessorato ai Servizi Sociali del Comune di Genova.
Scopo dell'associazione è, principalmente, quello di promuovere iniziative ed attuare progetti di prevenzione-riabilitazione nel campo del disagio giovanile, della disoccupazione, dell'emarginazione sociale e della tossicodipendenza.
Le attività di cui sopra vengono svolte senza fini di lucro nel campo della nautica con l'intenzione di promuovere la diffusione dello sport e della pratica della vela tra i giovani e mantenendo come principali referenti delle iniziative i servizi sanitari e socio-assistenziali pubblici.
L'Ass.ne è diventata il contenitore nel quale si sono confrontate e si confrontano le esperienze dei soci e dei collaboratori per costruire percorsi riabilitativi e risocializzanti utilizzando un elemento naturale come il mare e un mezzo tecnico come la barca a vela in una città, Genova, che sembra ancora stentare a riconoscere nell'acqua che la lambisce un elemento fondante la sua identità culturale e storica, la sua diversità rispetto ad altre città italiane.

Dal 2000 Ente Aggregato alla Federazione Italiana Vela
Presidente Avvocato Andrea Berlingieri.

 

 

La Polisportiva "Insieme per sport" è nata nel 1995 da un gruppo di operatori di un Centro di Salute Mentale dell'ASL 3 Genovese con finalità ludiche-sportive-ricreative e con caratteristiche solidaristiche e partecipative.
Per tali operatori l'attività sportiva, individuale o di squadra, è una pratica che persegue, tra gli altri, il fine di promuovere la salute mentale:
- costruendo una modalità per l'esercizio dei diritti di cittadinanza;
- favorendo l'acquisizione e lo sviluppo di ruoli, di competenze e di identità;
- offrendo opportunità per costruire reti di relazioni, aggregazioni e solidarietà;
- garantendo possibilità diverse ma comunque significative di partecipazione;
- raccordandosi a significati e a valori ampiamente condivisi dalla comunità.
L'obiettivo della Polisportiva, anche se nasce dall'esperienza di lavoro e di condivisione della sofferenza delle persone che presentano problemi di salute mentale, non coincide con i compiti di istituto dei servizi psichiatrici, ma ne è sicuramente complementare.
"Insieme per sport" svolge una funzione di mediazione tra i servizi stessi ed i pazienti e più in generale tra il "sociale" con le sue opportunità troppo spesso irraggiungibili e la persona in difficoltà.
Le attività previste sono prevalentemente di carattere sportivo; esse sono una forma di riabilitazione in quanto favoriscono la ripresa di abilità psico-fisiche, permettono un rapporto diverso con la corporeità ed attivano dei processi d'integrazione sociale.
Se nell'opinione comune il malato mentale è considerato un diverso, è anche perchè non gli viene riconosciuto che possa competere con gli altri, tanto meno concorrere con i normali sullo stesso piano.
Così, oltre ad avere delle disabilità, il malato mentale diventa oggetto di pregiudizi.

I pregiudizi portano alla formazione di stereotipi che amplificano le differenze sino a renderle incolmabili.
Pur essendo il calcio il settore più avanzato, per il grado di popolarità che tale sport ha raggiunto nel nostro paese, si sono portati a termine diversi progetti che hanno permesso ai soci di fare attività di sci-nuoto-ginnastica dolce-pallavolo-equitazione-vela.
La Polisportiva conta circa 200 iscritti ed è affiliata all'Unione Italiana Sport per Tutti.
Presidente Dottor Giovanni Tria

 

IL TEAM

L'EQUIPE DI LAVORO:

Maurizio CECHINI, psichiatra, dirigente sportivo CONI, responsabile
sanitario del progetto.

Franco CEVASCO, infermiere professionale, gruppo coordinamento
progetto.

Marina DI DIO, infermiera professionale, gruppo coordinamento progetto

Giovanni MASSONE, educatore professionale, velista, coordinatore del
progetto.

Franco OCHI, infermiere professionale, gruppo coordinamento progetto.

Romano PORRU, infermiere professionale, gruppo coordinamento
progetto.

Cristina VENTURINO, psicologa, gruppo coordinamento progetto.

Paolo VIANSON, imprenditore, velista, coresponsabile tecnico del
progetto.

LE COLLABORAZIONI:

Gabriele BASSETTI, tecnico dei trasporti, velista nazionale, responsabile
tecnico dell'America's Cup Sail Academy di Genova, consulente.

Andrea CIMBRICO, addetto stampa. [email protected]

Giulio STRIGINI, velista, volontario.

Katiuscia DEL DOTTORE, velista, psicologa.